Blog

Depressione malattia – Benefici legge 104

La depressione è invalidante: chi ne è malato ha diritto ai benefici della Legge 104
Qualora la patologia psichica sia riconosciuta dalla commissione medica, il portatore di handicap avrà diritto a tutti i benefici connessi a tale status, sia agevolazioni fiscali che lavorative. La legge 104 concede benefici anche ai familiari

Depressione malattia | Benefici legge 104

La depressione consente l’accesso ai benefici della legge 104 ai malati e ai familiari delle persone depresse.

La legge 104/1992 concede numerosi i benefici ai soggetti con disabilità e loro familiari e la depressione è una malattia invalidante cui è riconosciuta pari dignità rispetto ad altre infermità in quanto le patologie psichiche nei casi più gravi possono rappresentare un handicap, una riduzione della capacità lavorativa e la necessità di ausilio per lo svolgimento delle attività quotidiane.

Invalidità, come inoltrare domanda all’Inps
E’ possibile inoltrare domanda all’INPS per il riconoscimento dello stato di invalido secondo alcune tabelle predisposte dal ministero della Salute che stabilisce le percentuali di invalidità riconoscibili.

Depressione malattia | Benefici legge 104
„disturbo amnesico persistente indotto da sostanze invalidità del 100% schizofrenia di tipo disorganizzato, catatonico, paranoide invalidità del 75% chizofrenia di tipo disorganizzato, catatonico, paranoide (deficit grave) invalidità del 100% schizofrenia residuale invalidità del 75% schizofrenia residuale grave invalidità del 100% disturbo schizoaffettivo invalidità del 100% depressione maggiore, episodio ricorrente invalidità dal 61 all’80% depressione maggiore, episodio ricorrente (grave) invalidità del 100% disturbo bipolare I invalidità dal 61 all’80% disturbo bipolare I (grave) invalidità del 100% disturbo bipolare II e disturbo bipolare sai invalidità del 75% disturbi deliranti (paranoia, parafrenia, delirio condiviso invalidità del 75% anoressia nervosa invalidità dal 75 al 100% ritardo mentale di media gravità (q.i.: da 35-40 a 50) invalidità dal 61 all’80% ritardo mentale grave e profondo invalidità del 100%


Depressione, i benefici ottenibili
I benefici ottenibili dalle persone malate di depressione sono connessi al grado di disabilità riconosciuto.

dal 46% Iscrizione nelle liste speciali dei Centri per l’impiego per l’assunzione agevolata;
Dal 33 al 73% assistenza sanitaria e agevolazioni fiscali;
Dal 66% esenzione ticket sanitario.
Qualora la patologia psichica sia riconosciuta dalla commissione medica, il portatore di handicap avrà diritto a tutti i benefici connessi a tale status, sia agevolazioni fiscali che lavorative.

Come ricorda il sito specializzato in tematiche giuridiche Studio Cataldi per i portatori di handicap, infatti, la legge 104/1992 prevede diverse agevolazioni fiscali che vanno dall’acquisto di veicoli con applicazione di IVA agevolata al 4% e detrazione del 19% del costo, all’esenzione dal pagamento del bollo auto e delle tasse di trascrizione; una detrazione per i figli a carico e per le spese mediche, sanitarie e i mezzi di ausilio.

Depressione, agevolazioni sul posto di lavoro
Sono previste agevolazioni lavorative, quali ad esempio poter usufruire di 3 giorni di permesso retribuito, della possibilità di prolungare il congedo parentale e fruire del congedo parentale straordinario, la scelta della sede di lavoro, anche con priorità per portatori di handicap con gravità superiore ai 2/3 in caso di assunzione presso enti pubblici (come da articolo 21 della legge 104/1992).

Depressione, assegno di accompagno
Inoltre, qualora il soggetto depresso sia totalmente inabile, per il quale è stata accertata l’impossibilità di deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore oppure l’incapacità di compiere gli atti quotidiani della vita, questi avrà diritto all’assegno di accompagnamento.


Fonte: http://www.today.it/economia/depressione-legge-104.html

20 marzo 2018 News
About Admin

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *