Blog

SPECIALE APP DISABILI

SPECIALE APP DISABILI

Nella nostra vita quotidiana usiamo sempre più abitualmente dispositivi come smartphone e tablet, per ottimizzare il loro utilizzo possiamo scaricare (anche gratuitamente) molte applicazioni (le cosiddette app). Esistono infatti app di ogni genere, di tutti i tipi e per tutti i gusti: in questa sezione ne abbiamo selezionate alcune, suddivise per categorie, tra quelle che aiutano le persone con disabilità.

 

Presentiamo quelle dedicate alla vita di tutti i giorni, dentro o fuori casa e in viaggio (“App per l’autonomia”), quelle specifiche per il tipo di disabilità (“App per disabili”), o più in generale raggruppate per sistema operativo, ovvero Android o iOS (“App per sistema operativo”).

 

APP CIECHI

APP NON UDENTI

APP MUTI

APP DISABILITA’ MOTORIA

APP DISABILITA’ INTELLETTIVA

APP LIBRI E GIOCHI ACCESSIBILI

 

Lo speciale è anche consultabile per:

* FUNZIONALITA’ ACCESSIBILI INTEGRATE SU iOS E ANDROID

* APP GRATUITE DISABILI

* APP DISABILI IOS

* APP DISABILI ANDROID

 

 

APP PER NON VEDENTI

I telefoni di ultima generazione, i cosiddetti “smartphone”, sono già dotati di strumenti per l’accessibilità, nonostante ciò esistono molte app dedicate ai non vedenti. Si tratta di applicazioni create pensando a funzionalità utili soprattutto fuori casa, come quando ci si sposta in città o si fa shopping; oltre che per fare un uso ottimale e completo del dispositivo in sé, ad esempio dando comandi vocali e ricevendo feedback sonori.

 

  • BraillePad (iOS, gratis), permetterà agli utenti con disabilità visiva di scrivere SMS, mail e post sui social più famosi in modo più comodo e veloce sfruttando il codice Braille. Si potrà inserire un testo mediante la tecnica del Visual Braille per la quale sono state predisposte due modalità: classica (time-out) e assistita (per utenti principianti).
  •  Eyes-Free Shell  fornisce un accesso ‘one-touch’ ad applicazioni Android;
  •  Eyes-Free Project è una pagina che raccoglie una serie di app pensate a chi ha seri problemi di vista. Si può scegliere tra 13 app gratuite (anche tutte, volendo);
  •  IDEAL Item Identifier (Google Play, gratis) è una applicazione di lettura di codici a barre che permette agli utenti di leggere codici UPC e QR;
  •  Rock Lock music player (gratis, Android) lettore musicale accessibile;
  •  BIG Launcher (€8,00, Google Play) una applicazione che presenta colori più contrastati delle icone e testo ingrandito;
  •  Disponibilità di strumenti di feedback Android non visuali integrati all’interno delle applicazioni e del sistema operativo e che possono essere configurati nella sezione impostazioni del proprio dispositivo: TalkBack, KickBack, e Sound Back;
  •  Vlingo Virtual Assistant (gratis, Android): una sorta di assistente virtuale con funzionalità estese che permettono l’uso di comandi vocali per inviare le email, telefonare, fare ricerche sul web, chiedere indicazioni su mappe e spostamenti, attivare le applicazioni e molto altro;
  • Digit-Eyes (iOS, €8,99 iPhone, iPad e iPod Touch): Una applicazione per iPhone che permette ai non vedenti di leggere i codici a barre passando il dispositivo sul assa codice UPC/EAN di un prodotto per sentirne il nome. I codici a barre Digit-Eyes possono includere testo leggibile da VoiceOver oppure possono essere usati per registrare audio sul telefono e riascoltarlo quando si passa il dispositivo sopra l’etichetta;
  •  Eye Glasses Camera(gratis, Android): Una applicazione che offre un ingrandimento 2X, 4X, 6X e 8X attraverso la fotocamera con autofocus. E’ sufficiente tenere la fotocamera ad una distanza di dieci centimetri dall’oggetto che si vuole esaminare per ingrandire testo e immagini;
  •  AudioLabels (€8,99, iOS, iPhone e tablet): Questa applicazione permette agli utenti di riconoscere gli oggetti attraverso una descrizione audio associata ai codici a barre o ai codici QR. Il funzionamento è molto semplice, infatti puntando il nostro iPhone verso la targhetta identificativa verrà letta la descrizione di quel relativo oggetto;
  •  Speak it!  (iOS, iPhone e iPad, €1,79): App “text to speech” utile per copiare e-mail, documenti, pagine web, file PDF e molto altro, serve per riprodurre in formato audio il testo dei contenuti incollati;
  •  Darwin Reader Trial(gratis, Android): una applicazione per la lettura di libri disponibile su Android e specificatamente disegnata per persone con difetti alla vista. Supporta il formato DAISY;
  •  Intersection Explorer(gratis, Android) Funzione come guida per le persone non vedenti. In pratica consente di esplorare in anteprima i luoghi sul display touch del telefono, prima di affrontarlo nella realtà. Sullo schermo apparirà una mappa della zona in cui ci si trova: spostando il dito sullo schermo si riceveranno poi informazioni sul tragitto da seguire per raggiungere la destinazione stabilita;
  •  WinGuido(Android, € 0,99), app specializzata per la lettura di quotidiani;
  •  Light Detector (iOS, €0.89) Quest’applicazione permette di “sentire” la luce: acquisendo le informazioni sull’ambiente circostante attraverso la telecamera, l’applicazione emette un suono più o meno acuto in funzione della quantità di luce rilevata. In questo modo gli utenti non vedenti possono capire se le luci di casa sono accese, se le tapparelle sono alzate e così via;
  •  TypeInBraille (iOS, Smartphone e Tablet, €4,49) Quest’applicazione permette agli utenti di scrivere sullo smartphone usando, invece che l’abituale tastierino, una tecnica di scrittura basata sul Braille, la codifica che i disabili visivi usano generalmente per leggere;
  •  VoiceOver è il noto lettore di schermo preinstallato sui dispositivi iOS, che fornisce un’audiodescrizione di ciò che viene toccato dal dito che scorre sullo schermo del dispositivo. VoiceOver lavora in sincro con le altre applicazioni aperte, infatti mentre parla, il volume della musica o del visto che ti stai godendo si abbassa automaticamente;
  •  Dragon Dictation (iOS, iPhone e iPad, gratis)  Si tratta di un’applicazione di riconoscimento vocale che permette di dettare i propri messaggi testuali. Si può aggiornare il proprio status su Facebook, twitter, mandare sms e email;
  •  MovieReading  (iOs, Android, Samsung Apps, gratis) questa app fornisce l’audio commento dei film al cinema. Si può finalmente andare al cinema e godere appieno del film in completa autonomia.
  •  Walky Talky (gratis, Android), applicazione sincronizzata con Google Maps: pronunciando il nome e l’indirizzo della destinazione si attiva una guida vocale che segnalerà, oltre al percorso, nomi e indirizzi dei luoghi adiacenti e la presenza di incroci.
  •  L’app Ariadne GPS(iOS, €5,49, iPhone e iPad) serve per conoscere la propria posizione e monitorarla mentre ci si sposta a piedi o su un bus, potendo decidere di essere informati su quello che cambia durante il percorso. Con la funzione di memorizzazione di punti preferiti, si può essere avvisati quando ci si avvicina ad uno di essi, con un suono, vibrazione od un messaggio vocale. Consente inoltre ad un non vedente di esplorare la mappa col supporto di VoiceOver, per conoscere la conformazione di una certa zona, toccando la cartina con un dito e farsi così una mappa mentale della zona. Utile sia quando ci si sposta a piedi, o con i mezzi pubblici.

Queste le principali funzioni dell’app:

  • Dirti dove ti trovi;
  • Permetterti di esplorare quello che hai intorno;
  • Permetterti di esplorare una zona specifica;
  • Controllare periodicamente la tua posizione e dirti dove ti trovi (informandoti solo su ciò che è cambiato);
  • Permetterti di aggiungere e visualizzare i tuoi punti preferiti;
  • Avvisarti quando sei vicino ad un POI.

 

Con un iPhone e la app BeMyEyes ciechi e ipovedenti prendono in prestito gli occhi degli altri

Attraverso una connessione audio-video, la app mette in comunicazione la persona cieca con un volontario che leggerà per lui l’ambiente inquadrato

 

Una persona cieca o ipovedente, lo ricordiamo, può fare in autonomia moltissime cose: andare al lavoro, a scuola, cucinare…ma per alcune cose, alcuni dettagli, alcune situazioni, può essere necessario l’aiuto di qualcuno. “Sarò i tuoi occhi“: quante volte, accompagnando una persona non vedente o ipovedente, abbiamo esordito così? Perché, alla fine, essere “guide” è proprio questo: scandagliare l’ambiente, registrare eventuali ostacoli e darne comunicazione a chi, quegli ostacoli, non li riuscirebbe a captare. Approfittare quindi della compresenza per prestare la nostra vista per dare indicazioni di quegli elementi solo visivi dell’ambiente che condividiamo, e che la persona cieca non sarebbe in grado di recepire.

 

Che cosa fare però quando ci si trova da soli, magari al supermercato con una confezione di cui non si riesce a leggere la scadenza, o davanti ad un portone, con una sfilza di campanelli non in Braille? Cosa fare se in quel momento non passa nessuno a cui poter chiedere di “prestarci gli occhi”? Un aiuto adesso potrebbe arrivare dalla tecnologia, e in particolare dallo smartphone.

Un gruppo di sviluppatori danesi ha infatti messo a punto una app che aiuta, nella sostanza, a mettere in comunicazione una persona non vedente con una vedente che, attraverso la telecamera dello smartphone, sia in grado di aiutarla, vedendo o leggendo per lui  quello che inquadra. Utilizzando la videocamera del cellulare si potrà mostrare alla persona all’altro capo del telefono l’ambiente o l’oggetto o la situazione che si vuole decifrare. Dall’altro capo, la persona darà quindi le indicazioni, sempre attraverso il telefono.

 

La cosa interessante di questo sistema,  che si chiama BeMyEyes,  è che si basa sulla collaborazione reciproca tra utenti che non si conoscono. Il database di “occhi” è infatti formato da volontari che si sono registrati al sistema della app, e che a seconda della disponibilità nel momento in cui l’utente chiede aiuto, rispondono. Non si tratterà quindi di chiamare un amico, un parente o un conoscente, ma di attivare la app e ricevere l’aiuto da chiunque, tra i volontari, sia disponibile in quel momento, il quale verrà messo in comunicazione tramite una connessione audio-video. E’ evidente che, basandosi sull’appoggio reciproco, più saranno i volontari registrati, più questa app potrà essere realmente d’aiuto.

 

Per il momento BeMyEyes è scaricabile gratuitamente su App Store, ed è utilizzabile quindi solo su iPhone, anche se gli sviluppatori sembrano interessati ad aprire nel prossimo futuro anche ad Android. E’ disponibile in dieci lingue, tra cui l’italiano, anche se va detto che per adesso la maggior parte dei volontari parlano inglese.  Per accedere alla app è sufficiente scaricarla sul proprio telefono cellulare, registrarsi secondo la prorpia categoria (volontario vedente o utente non vedente) e secondo le lingue parlate.

 

A pochi giorni dal lancio BeMyEyes ha già riscontrato un grande successo, con oltre cinquantamila registrazioni di volontari pronti a dare assistenza. Segno che la solidarietà si adegua alla tecnologia, ma non passa di moda. E questa è un’ottima notizia.

 

APP PER AUDIOLESI

Di seguito alcune app molto utili per chi soffre di problemi più o meno gravi all’udito: dal parlare al telefono, alla lingua dei segni. Il bello della tecnologia emerge con le infinite possibilità di comunicazione, finalmente utile per chi ha più difficoltà nel recepire e trasmettere informazioni rispetto ad altri.

 

  • Pedius (Android, gratuito) è una app che permette agli audiolesi di telefonare verso numeri fissi e cellulari. Basta scrivere un messaggio, inserire il numero di telefono, e quando la telefonata è avviata una voce leggerà il messaggio al destinatario dall’altra parte della cornetta, mentre ciò che dice l’interlocutore viene simultaneamente tradotto in testo sul dispositivo. In pratica l’utente scrive in una normale chat, e una voce artificiale trasforma il testo in voce tramite una tecnologia di sintesi vocale e di riconoscimento. Al momento è possibile scaricare Pedius gratuitamente dal sito, mentre pagando un canone mensile sarà possibile chiamare qualsiasi persona e non solo i numeri d’emergenza.

 

  • Parlami (gratuito per Android, €0,89 per iOS) trasforma in testo ciò che dice l’interlocutore: il dispositivo registra attraverso il microfono e lo converte in un messaggio leggibile.

 

  • MovieReading (gratuito su iOs, Android, Samsung Apps) questa app rende visibili sul proprio smartphone o tablet i sottotitoli dei film al cinema già dentro la sala, quindi si può seguire il film parola per parola. Costo medio per ogni pacchetto di sottotitoli (1,79 €). Oltre ai sottotitoli si può avere anche un audio commento. Per saperne di più clicca qui.

 

 

  • Taxi Sordi (iOS e Android, gratis, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

 

APP PER MUTI

Tra le app pensate appositamente per le disabilità sensoriali, non possono mancare quelle rivolte a chi ha problemi di linguaggio. Si tratta di applicazioni utili sia dentro che fuori l’ambiente domestico

 

  • La mia voce: (Android, iOs, gratis) è il primo programma di comunicazione assistita per chi ha patologie della voce, si trova senza voce o con difficoltà a parlare. App ideata a partire dalle esigenze di queste persone per rispondere a situazioni comuni o particolari della loro vita. Utile anche a chi è loro vicino (medici, infermieri o altri professionisti della salute, familiari o amici). Consente a chi si trova senza voce di esprimere ciò che vuole, dalla richiesta di aiuto alle emozioni. Diverse funzioni consentono inoltre di personalizzare l’app in base alle proprie esigenze quotidiane.

Caratteristiche e funzioni:

– più di 130 icone ciascuna associata a un nome e ad una frase pre-registrata (voce maschile o femminile a scelta dell’utente)

– categoria “dolore”, utile in caso di dolore, per descriverne il livello, il tipo e la zona del corpo in cui si manifesta

– funzione “nuova icona” consente di inserire nuove icone personalizzate con immagini e frasi

– funzione “preferiti” raccoglie le icone scelte come preferite dall’utente e due set di icone utili in ospedale e quando si è fuori casa

– funzione “scrivi e ascolta” offre la possibilità di inserire un testo e di farlo riprodurre da un sintetizzatore vocale

– funzione “io” consente di inserire informazioni personali che potranno in ogni momento essere modificate o cancellate

– funzione “disegna” offre la possibilità di utilizzare il dispositivo come un foglio di carta disegnando con un dito ciò che si desidera comunicare

– funzione “amplificatore” consente di registrare messaggi e di riprodurli a un volume più alto

 

  • APP Virginia (Android, Tablet e Smartphone, €3.50) Un comunicatore utile anche a chi sono state asportate le corde vocali e per ricoverati ospedalieri che non conoscono la lingua italiana, presente anche la modalità semplificata per disabilità gravi. Dopo aver selezionato l’immagine corrispondente a un’azione, stato d’animo, o necessità, il dispositivo le leggerà a voce.

 

  • IoParlo (iOS, iPhone e iPad, gratis) permette di comunicare in due modi diversi, ad esempio scrivendo una frase e dando poi il comando di lettura con la voce digitale, oppure componendo delle frasi scegliendo direttamente dai disegni proposti che verranno lette vocalmente dal sintetizzatore vocale.

 

  • Taxi Sordi (iOS e Android, gratis, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

 

APP MOBILITA’ 

  • EasyWay: (Android, iOS, gratis), aiuta chi ha disabilità motorie a conoscere l’accessibilità ai luoghi (parcheggi, Ztl o bagni), oltre a recensire locali disability friendly.

 

  • Henable Ztl: (Android, iOS, gratis), utile per comunicare e conoscere il transito in Zone a Traffico Limitato (ZTL) ai vari comuni d’Italia, in tempo reale ed in completa mobilità. In seguito ad una registrazione iniziale basterà inserire data, ora ed eventualmente targa, scegliere la tua destinazione e inviare la richiesta.

 

  •  APP Decoro Urbano (gratis, iOS e Android) attraverso un’app segnala al proprio comune i luoghi di degrado all’interno della città.

Decoro Urbano permette, previa registrazione, di segnalare tutte quelle situazioni che rendono meno vivibile il territorio che ci circonda. Segnaletica errata, affissioni abusive, dissesti stradali, incuria o atti di vandalismo possono essere segnalati attraverso il proprio PC o smartphone.

Tutte le segnalazioni possono essere viste sulla mappa e condivise sul network. I Comuni possono inoltre diventare parte attiva, avendo la possibilità di modificare le segnalazioni quando i problemi vengono risolti.

 

  •  Taxi Sordi (gratis, iOS  e Android, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

  •  Walky Talky (gratis, Google Play) è un’applicazione sincronizzata con Google Maps: pronunciando il nome e l’indirizzo della destinazione si attiva una guida vocale che segnalerà, oltre al percorso, nomi e indirizzi dei luoghi adiacenti e la presenza di incroci.

 

  •  Intersection Explorer  (gratis, Android) Funzione come guida per le persone non vedenti. In pratica consente di esplorare in anteprima i luoghi sul display touch del telefono, prima di affrontarlo nella realtà. Sullo schermo apparirà una mappa della zona in cui ci si trova: spostando il dito sullo schermo si riceveranno poi informazioni sul tragitto da seguire per raggiungere la destinazione stabilita;

 

WheelMate è una nuova applicazione per smartphone, un modo semplice e veloce per trovare toilette accessibili. Permette agli utenti di ampliare la propria zona di conforto individuando toilette per disabili già esistenti o aggiungendone di nuove con la mappa digitale dell’app. Non appena viene aggiunta una toilette, gli altri utenti possono trovarla facilmente con il tracciamento GPS.

Nello specifico, è possibile:

  • trovare e aggiungere toilette e parcheggi nell’app o sul sito Web;
  • votare e commentare le strutture trovate da altri;
  • pianificare in anticipo i viaggi creando una lista stampabile delle località da visitare.

 

  •  L’app Ariadne GPS(iOS, €5,49, iPhone e iPad) serve per conoscere la propria posizione e monitorarla mentre ci si sposta a piedi o su un bus, potendo decidere di essere informati su quello che cambia durante il percorso. Con la funzione di memorizzazione di punti preferiti, si può essere avvisati quando ci si avvicina ad uno di essi, con un suono, vibrazione od un messaggio vocale. Consente inoltre ad un non vedente di esplorare la mappa col supporto di VoiceOver, per conoscere la conformazione di una certa zona, toccando la cartina con un dito e farsi così una mappa mentale della zona.

Queste le principali funzioni dell’app:

  • Dirti dove ti trovi;
  • Permetterti di esplorare quello che hai intorno;
  • Permetterti di esplorare una zona specifica;
  • Controllare periodicamente la tua posizione e dirti dove ti trovi (informandoti solo su ciò che è cambiato);
  • Permetterti di aggiungere e visualizzare i tuoi punti preferiti;
  • Avvisarti quando sei vicino ad un POI.

 

  •  On The Bus  (gratis, Android) informa sui mezzi di trasporto con accesso per disabili in diverse città del mondo, tra cui Roma, Barcelona, New York, Roma, Helsinki, Tokyo, Saragozza e sono previste altre città. Android dotati di GPS.

 

 

APP DISABILITA’ INTELLETTIVA

Tra le app che vi proponiamo ce ne sono diverse pensate appositamente per persone autistiche e disturbi pervasivi dello sviluppo. Queste vengono incontro al bisogno di comunicare stati e necessità da parte del paziente, con l’obiettivo di aumentare il livello di autonomia e migliorare le interazioni sociali.

 

  • Go Read (Android, gratis), lettore di eBook. Permette di leggere, scaricare libri di diversi formati e dimensioni. Dotato di funzione  text-to-speech che permette l’ascolto del testo.

 

  • Mindjet Maps: (AndroidiOS, gratis ), compatibile con iPad. Organizza idee, note e liste di cose da fare attraverspo delle mappe visuali intuitive. Queste consentono di organizzare rapidamente i concetti.

 

  • Cool Reader (Android, gratis), attraverso la funzione text-to-speech un lettore permette di poter ascoltare e leggere libri direttamente dallo smartphone o tablet. Tra le molte funzionalità disponibili troviamo la possibilità di gestire i fonts, lo zoom, salvare un indice di testo letto o salvare pagine. Prevede la gestione di 2 profili: uno per la lettura di giorno e uno per la notte sui quali possiamo personalizzare i set di colori, lo sfondo e la retroilluminazione.A

 

  • Immaginario (iOS, iPhone, iPad e iPod touch, gratis), creata per dare a genitori, insegnanti e operatori uno strumento efficace per la comunicazione visiva verso il bambino o adulto con autismo o con disabilità intellettive focalizzandosi sul punto di vista di chi comunica con la persona. Attraverso quattro sezioni (immagini, frasi, agenda, parole mie) il paziente può ricercare e costruire frasi in modo veloce.

 

  • Tools for Autism (Android, gratis), prevede due tipi di utilizzo: per l’utente “Storie Sociali”, e per i genitori (o chi altro si prende cura del paziente) con “Task Analysis”. Questa app attraverso un massiccio uso di immagini, permette di guidare il paziente a tenere il comportamento più consono da tenere a seconda dei diversi contesti e situazioni sociali in cui si trova.

 

  • IoParlo (iOS, iPhone e iPad, gratis) permette di comunicare in due modi diversi, ad esempio scrivendo una frase e dando poi il comando di lettura con la voce digitale, oppure componendo delle frasi scegliendo direttamente dai disegni proposti che verranno lette vocalmente dal sintetizzatore vocale.

 

  • Virginia Aiuta Disabili(€3,50 Android) funge da comunicatore. Utilizzarla è molto semplice: dopo aver selezionato l’immagine corrispondente a un’azione, stato d’animo, o necessità, il dispositivo le leggerà a voce. Presente anche la modalità semplificata per i disabili gravi.

 

 

APP SVAGO

Non solo funzionalità “produttive” per comunicare e muoversi, ma anche per lo svago e il tempo libero!

Di app accessibili per divertirsi col proprio smartphone ce ne ancora poche per ora, di seguito ve ne segnaliamo alcune che abbiamo provato.

 

AUDIOLIBRI

Libri Italiani Accessibili LIA: in questo sito si trovano libri accessibili di genere narrativa, saggistica, manualistica e per ragazzi. Il sito offre la possibilità di provare gratuitamente un audiolibro prima di acquistarlo. Si può scegliere dal database tra disabilità visiva totale o parziale e facendo click su “Applica”  in fondo alla pagina per accedere alle schede contenenti i dettagli circa le caratteristiche di accessibilità e verificare la compatibilità del file ebook con il proprio dispositivo e per sapere se la app di lettura è adatta ad un ipovedente o un non vedente.

 

Libri e Audiolibri in Italiano (iPhone e iPad) questa app contiene un catalogo di libri suddivisi per categoria, scaricabili e conservabili nella “biblioteca – I miei libri”, disponibilie anche per Android a questo link.

 

Darwin Reader Trial: una applicazione per la lettura di libri disponibile su Android e specificatamente disegnata per persone con difetti alla vista. Supporta il formato DAISY.

 

GIOCHI ACCESSIBILI

Campo Minato Accessibile (iPhone, iPad, 0,89€)  in questo gioco bisogno ripulire l’area tappando sui vari punti cercando di non beccare le bombe… il problema è che sono ben nascoste, e bisognerà mettere in atto un’attenta strategia… Buona fortuna!

 

Papa Sangre (iOS, iPhone e iPad, €4,49) è un gioco “solo audio”il cui scopo è… sopravvivere affidandosi ai suoni! La voce guida è inglese però.

 

Tap the mole  (€0.99, iPhone e iPad) disponibile in italiano, completamente accessibili con Voice Over. L’obiettivo è schiacciare la talpa, si può scegliere se giocare a tempo o a livelli, è un gioco che richiede buoni riflessi!

 

Con Blindfold Ping Pong (gratis, iOS, iPhone, iPad, iPodTouch) bisogna muovere il dispositivo come se fosse una racchetta da tennis da tavolo, proprio come se si stesse giocando veramente. Per totalizzare più punti è fondamentale seguire il ritmo.

 

Associa Parole (gratis per Android, invece a pagamento €1,79 per iOS, progettata per smartphone e tablet) è un gioco in cui bisogna una parola a quella successiva per associazioni di idee, modi di dire, sinonimi… ad esempio “mucca” con “latte”.

 

Hai orecchio per la musica?  (gratis, iOS, iPhone, iPad, iPod touch). Lo scopo è indovinare le note di un pianoforte, un gioco divertente e ben fatto.

 

Quiz Duello  (gratis, Android) è tra i giochi accessibili più scaricati, ed è l’ideale se vi piacciono i quiz: qui ne avete oltre 25.000!

 

Tap The Frog (gratis, Android) è un gioco arcade molto divertente, lo scopo è “spaccare tutto” attraverso 24 mini giochi.

 

 

 

APP GRATIS

Abbiamo raggruppato in questa sezione tutte le app gratuite suddivise per disabilità al fine di rendere più rapida la vostra ricerca.

 

SEGNALAZIONI BARRIERE

 

  • Blindsight Project 008 (gratuita e per sistemi Android  e iOS)  permette di segnalare qualsiasi barriera, discriminazione o ingiustizia a carico di una persona con disabilità. Utilizzando la voce “Invia segnalazione 008″si possono inviare le proprie segnalazioni tramite foto, video, testo: questo materiale sarà selezionato e inviato alle forze dell’ordine, associazioni difesa consumatori, ecc.

 

DISABILITA’ INTELLETTIVA

 

  • Mindjet Maps: (AndroidiOS, gratis ). Compatibile con iPad. Organizza idee, note e liste di cose da fare attraverspo delle mappe visuali intuitive. Queste consentono di organizzare rapidamente i concetti

 

  • Go Read (android, gratis), lettore di eBook. Permette di leggere, scaricare libri. Dotato di funzione  text-to-speech che permette l’ascolto del testo.

 

  • Cool Reader (Android, gratis), attraverso la funzione text-to-speech un lettore permette di poter ascoltare e leggere libri direttamente dallo smartphone o tablet. Tra le molte funzionalità disponibili troviamo la possibilità di gestire i fonts, lo zoom, salvare un indice di testo letto o salvare pagine. Prevede la gestione di 2 profili: uno per la lettura di giorno e uno per la notte sui quali possiamo personalizzare i set di colori, lo sfondo e la retroilluminazione.

 

  • Immaginario (richiede l’iOS, iPhone, iPad, iPod touch, gratis), creata per dare a genitori, insegnanti e operatori uno strumento efficace per la comunicazione visiva verso il bambino o adulto con autismo o con disabilità intellettive focalizzandosi sul punto di vista di chi comunica con la persona. Attraverso quattro sezioni (immagini, frasi, agenda, parole mie) il paziente può ricercare e costruire frasi in modo veloce.

 

  • Tools for Autism (Android, gratis), prevede due tipi di utilizzo: per l’utente (“Storie Sociali”, e per i genitori (o chi altro si prende cura del paziente con “Task Analysis”). Questa app attraverso un massiccio uso di immagini, permette di guidare il paziente verso il compostamente più consono da tenere in diversi contesti e situazioni sociali.

 

  • IoParlo(iOS, iPhone e iPad, gratis) permette di comunicare in due modi diversi, ad esempio scrivendo una frase e dando poi il comando di lettura con la voce digitale, oppure componendo delle frasi scegliendo direttamente dai disegni proposti che verranno lette vocalmente dal sintetizzatore vocale.

 

NON UDENTI

 

  • Pedius (Android, gratuito) è una app che permette agli audiolesi di telefonare verso numeri fissi e cellulari. Basta scrivere un messaggio, inserire il numero di telefono, e quando la telefonata è avviata una voce leggerà il messaggio al destinatario dall’altra parte della cornetta, mentre ciò che dice l’interlocutore viene simultaneamente tradotto in testo sul dispositivo. In pratica l’utente scrive in una normale chat, e una voce artificiale trasforma il testo in voce tramite una tecnologia di sintesi vocale e di riconoscimento. Al momento è possibile scaricare Pedius gratuitamente dal sito, mentre pagando un canone mensile sarà possibile chiamare qualsiasi persona e non solo i numeri d’emergenza.

 

  • Parlami (gratuito per Android) trasforma in testo ciò che dice l’interlocutore: il dispositivo registra attraverso il microfono e lo converte in un messaggio leggibile.

 

  • MovieReading  (gratuito su iOs, Android, Samsung Apps) questa app rende visibili sul proprio smartphone o tablet i sottotitoli dei film al cinema già dentro la sala, quindi si può seguire il film parola per parola. Costo medio per ogni pacchetto di sottotitoli (1,79 €). Oltre ai sottotitoli si può avere anche un audio commento. Per saperne di più clicca qui.

 

  • Spread the Sign scaricabile gratuitamente per iOS e Android tramite codice QR, è un dizionario di lingua dei segni in italiano inglese, francese… oltre a imparare la LIS è utile anche per quando si viaggia.

 

  • Taxi Sordi (iOS e Android, gratis, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

MUTI

 

  • La mia voce: (Android, iOs, gratis) è il primo programma di comunicazione assistita per chi ha patologie della voce, si trova senza voce o con difficoltà a parlare.L’app è stata ideata a partire dalle esigenze di queste persone per rispondere a situazioni comuni o particolari della loro vita. Utile anche a chi è loro vicino (medici, infermieri o altri professionisti della salute, familiari o amici). Consente a chi si trova senza voce di esprimere ciò che vuole, dalla richiesta di aiuto alle emozioni. Diverse funzioni consentono inoltre di personalizzare l’app in base alle proprie esigenze quotidiane.

 

  • IoParlo (iOS, iPhone e iPad, gratis) permette di comunicare in due modi diversi, ad esempio scrivendo una frase e dando poi il comando di lettura con la voce digitale, oppure componendo delle frasi scegliendo direttamente dai disegni proposti che verranno lette vocalmente dal sintetizzatore vocale.

 

  • Taxi Sordi (iOSe Android, gratis, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

NON VEDENTI

  • BraillePad (iOS, gratis), permetterà di scrivere SMS, mail e post sui social più famosi in modo più comodo e veloce sfruttando il codice Braille. Si potrà inserire un testo mediante la tecnica del Visual Braille per la quale sono state predisposte due modalità: classica (time-out) e assistita (per utenti principianti).

 

  • Eyes-Free Shell fornisce un accesso ‘one-touch’ ad applicazioni Android;

 

  • Eyes-Free Project è una pagina che raccoglie una serie di app pensate a chi ha seri problemi di vista. Si può scegliere tra 13 app gratuite (anche tutte, volendo);

 

  • IDEAL Item Identifier (Google Play, gratis) è una applicazione di lettura di codici a barre che permette agli utenti di leggere codici UPC e QR;

 

 

  • Vlingo Virtual Assistant (Android, gratis): una sorta di assistente virtuale con funzionalità estese che permettono l’uso di comandi vocali per inviare le email, telefonare, fare ricerche sul web, chiedere indicazioni su mappe e spostamenti, attivare le applicazioni e molto altro;

 

  • Eye Glasses Camera (gratis, Android): Una applicazione che offre un ingrandimento 2X, 4X, 6X e 8X attraverso la fotocamera con autofocus. E’ sufficiente tenere la fotocamera ad una distanza di dieci centimetri dall’oggetto che si vuole esaminare per ingrandire testo e immagini;

 

  • Darwin Reader Trial (gratis, Android): una applicazione per la lettura di libri disponibile su Android e specificatamente disegnata per persone con difetti alla vista. Supporta il formato DAISY;

 

  • Intersection Explorer (gratis, Android) Funzione come guida per le persone non vedenti. In pratica consente di esplorare in anteprima i luoghi sul display touch del telefono, prima di affrontarlo nella realtà. Sullo schermo apparirà una mappa della zona in cui ci si trova: spostando il dito sullo schermo si riceveranno poi informazioni sul tragitto da seguire per raggiungere la destinazione stabilita;

 

  • Dragon Dictation (iOS, iPhone e iPad, gratis) Si tratta di un’applicazione di riconoscimento vocale che permette di dettare i propri messaggi testuali. Si può aggiornare il proprio status su Facebook, twitter, mandare sms e email;

 

  • MovieReading (iOs, Android, Samsung Apps, gratis) questa app fornisce l’audio commento dei film al cinema. Si può finalmente andare al cinema e godere appieno del film in completa autonomia.

 

  • Be my eyes  (gratuita, disponibile per Iphone e Ipad) è un’app che connette le persone cieche con aiutanti volontari in tutto il mondo attraverso una chat video live (una connessione audio-video). Attraverso la telecamera dell’Iphone o dell’Ipad verrà avviata una video chiamata nella quale i ciechi potranno porre domande ai volontari perché li aiutino nella vita quotidiana.

 

  •  Veasyt Tour (gratuita) è una guida multimediale accessibile, che permette a tutti i visitatori (anche con disabilità sensoriali o linguistiche) di accedere in modo completo e autonomo a contenuti culturali o informativi su città d’arte, musei, ville, parchi, percorsi enogastronomici o naturalistici. I contenuti sono consultabili in modalità testuale, audio e video in lingua dei segni.

 

  • Horus cattura le immagini, trasmettendone una sintesi vocale a chi non può vedere. È un dispositivo per occhiali che fa tutto il lavoro: riconosce lo spazio intorno a sé e dà indicazioni precise attraverso un auricolare ad esso collegato.

 

  •  Film Voices l’app che rende accessibile la fruizione dei prodotti audiovisivi a spettatori non vedenti e ipovedenti attraverso la produzione di audiodescrizioni, realizzate all’interno di un laboratorio integrato tra professionisti vedenti e con disabilità visiva.

 

GIOCHI

 

  • Con Blindfold Ping Pong (gratis, iOS, iPhone, iPad, iPodTouch) bisogna muovere il dispositivo come se fosse una racchetta da tennis da tavolo, proprio come se si stesse giocando veramente. Per totalizzare più punti è fondamentale seguire il ritmo.

 

  • Associa Parole (gratis per Android) è un gioco in cui bisogna associare una parola a quella successiva per associazioni di idee, modi di dire, sinonimi… ad esempio “mucca” con “latte”.

 

  • Hai orecchio per la musica? (gratis, iOS, iPhone, iPad, iPod touch). Lo scopo è indovinare le note di un pianoforte, un gioco divertente e ben fatto.

 

  • Quiz Duello  (gratis, Android) è tra i giochi accessibili più scaricati, ed è l’ideale se vi piacciono i quiz: qui ne avete oltre 25.000!

 

  • Tap The Frog  (gratis, Android) è un gioco arcade molto divertente, lo scopo è “spaccare tutto” attraverso 24 mini giochi.

 

APP MOBILITA’

 

  • Henable Ztl: (Android, iOS, gratis), utile per comunicare il tuo transito in Zone a Traffico Limitato (ZTL) ai vari comuni d’Italia, in tempo reale ed in completa mobilità.In seguito ad una registrazione iniziale basterà inserire data, ora ed eventualmente targa, scegliere la tua destinazione e inviare la richiesta.

 

  • EasyWay: (android, iOS, gratis), aiuta chi ha disabilità motorie a conoscere l’accessibilità ai luoghi (parcheggi, Ztl o bagni), oltre a recensire locali disability friendly.

 

  •  APP Decoro Urbano (gratis, iOS e Android) attraverso un’app segnala al proprio comune i luoghi di degrado all’interno della città.

Decoro Urbano permette, previa registrazione, di segnalare tutte quelle situazioni che rendono meno vivibile il territorio che ci circonda. Segnaletica errata, affissioni abusive, dissesti stradali, incuria o atti di vandalismo possono essere segnalati attraverso il proprio PC o smartphone.

Tutte le segnalazioni possono essere viste sulla mappa e condivise sul network. I Comuni possono inoltre diventare parte attiva, avendo la possibilità di modificare le segnalazioni quando i problemi vengono risolti.

 

  •  Taxi Sordi (gratis, iOS  e Android, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.
  •  Walky Talky (gratis, Google Play) è un’applicazione sincronizzata con Google Maps: pronunciando il nome e l’indirizzo della destinazione si attiva una guida vocale che segnalerà, oltre al percorso, nomi e indirizzi dei luoghi adiacenti e la presenza di incroci.
  •  Intersection Explorer  (gratis, Android) Funzione come guida per le persone non vedenti. In pratica consente di esplorare in anteprima i luoghi sul display touch del telefono, prima di affrontarlo nella realtà. Sullo schermo apparirà una mappa della zona in cui ci si trova: spostando il dito sullo schermo si riceveranno poi informazioni sul tragitto da seguire per raggiungere la destinazione stabilita;

 

WheelMate è una nuova applicazione per smartphone, un modo semplice e veloce per trovare toilette accessibili. Permette agli utenti di ampliare la propria zona di conforto individuando toilette per disabili già esistenti o aggiungendone di nuove con la mappa digitale dell’app. Non appena viene aggiunta una toilette, gli altri utenti possono trovarla facilmente con il tracciamento GPS.

Nello specifico, è possibile:

  • trovare e aggiungere toilette e parcheggi nell’app o sul sito Web;
  • votare e commentare le strutture trovate da altri;
  • pianificare in anticipo i viaggi creando una lista stampabile delle località da visitare.

 

  •  On The Bus  (gratis, Android) informa sui mezzi di trasporto con accesso per disabili in diverse città del mondo, tra cui Roma, Barcelona, New York, Roma, Helsinki, Tokyo, Saragozza e sono previste altre città. Android dotati di GPS.

 

 

 

APP PER DISABILI iOS APPLE

In questa sezione trovate tutte e app riservate ai dispositivi iOS di Apple descritte nello SPECIALE APP DISABILI

 

NON VEDENTI

 

  • BraillePad (iOS, gratis), permetterà di scrivere SMS, mail e post sui social più famosi in modo più comodo e veloce sfruttando il codice Braille. Si potrà inserire un testo mediante la tecnica del Visual Braille per la quale sono state predisposte due modalità: classica (time-out) e assistita (per utenti principianti).
  •  Digit-Eyes: un’applicazione per iPhone che permette ai non vedenti di leggere i codici a barre passando il dispositivo sul codice UPC/EAN di un prodotto per sentirne il nome. I codici a barre Digit- Eyes possono includere testo leggibile da VoiceOver oppure possono essere usati per registrare audio sul telefono e riascoltarlo quando si passa il dispositivo sopra l’etichetta.
  •  AudioLabels (€8,99, iOS, iPhone e tablet): questa applicazione permette agli utenti di riconoscere gli oggetti attraverso una descrizione audio associata ai codici a barre o ai codici QR. Il funzionamento è molto semplice, infatti puntando il nostro iPhone verso la targhetta identificativa verrà letta la descrizione di quel relativo oggetto.
  •  AriadneGPS (iOS, €5,49, iPhone e iPad): si tratta di una “mappa parlante” concepita per dare informazioni vocali circa la posizione attuale e di ciò che si trova in zona, basta muovere un dito sul display, sapendo che la nostra posizione si trova sempre al centro dello schermo. Utile sia quando ci si sposta a piedi, o con i mezzi pubblici.
  •  Speak it! (iOS, iPhone e iPad, €1,79): App “text to speech” utile per copiare e-mail, documenti, pagine web, file PDF e molto altro, serve per riprodurre in formato audio il testo dei contenuti incollati
  •  Light Detector (iOS, €0.89) permette di “sentire” la luce: acquisendo le informazioni sull’ambiente circostante attraverso la telecamera, l’applicazione emette un suono più o meno acuto in funzione della quantità di luce rilevata. In questo modo gli utenti non vedenti possono capire se le luci di casa sono accese, se le tapparelle sono alzate e così via.
  •  TypeInBraille(iOS, Smartphone e Tablet, €4,49) consente agli utenti di scrivere sullo smartphone usando, invece che l’ abituale tastierino, una tecnica di scrittura basata sul Braille, la codifica che i disabili visivi usano generalmente per leggere.
  •  VoiceOver è il noto lettore di schermo che fornisce un’audiodescrizione di ciò che viene toccato dal dito che scorre sullo schermo del dispositivo. VoiceOver lavora in sincro con le altre applicazioni aperte, infatti mentre parla, il volume della musica o del visto che ti stai godendo si abbassa automaticamente.
  •  Dragon Dictation (iOS, iPhone e iPad, gratis): si tratta di un’applicazione di riconoscimento vocale che permette di dettare i propri messaggi testuali. Si può aggiornare il proprio status su Facebook, twitter, mandare sms e email.
  •  MovieReading (iOs, Android, Samsung Apps) fornisce l’audio commento dei film al cinema. Si può finalmente andare al cinema e godere appieno del film in completa autonomia.

 

 

NON UDENTI

 

  •  MovieReading (iOs, Android, Samsung Apps) questa app rende visibili sul proprio smartphone o tablet i sottotitoli dei film al cinema già dentro la sala, quindi si può seguire il film parola per parola. Costo medio per ogni pacchetto di sottotitoli (1,79 €). Oltre ai sottotitoli si può avere anche un audio commento.
  •  Spread the Sign scaricabile gratuitamente per iOS e Android tramite codice QR, è un dizionario di lingua dei segni in italiano inglese, francese… oltre a imparare la LIS è utile anche per quando si viaggia.

 

APP MUTI

 

  • La mia voce: (gratis, iOS) è il primo programma di comunicazione assistita per chi ha patologie della voce, si trova senza voce o con difficoltà a parlare. L’app è stata ideata a partire dalle esigenze di queste persone per rispondere a situazioni comuni o particolari della loro vita.
  •  IoParlo  (iOS, iPhone e iPad, gratis) permette di comunicare in due modi diversi, ad esempio scrivendo una frase e dando poi il comando di lettura con la voce digitale, oppure componendo delle frasi scegliendo direttamente dai disegni proposti che verranno lette vocalmente dal sintetizzatore vocale.
  •  Taxi Sordi (iOS, gratis, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch)  app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

 

DISABILITA’ MOTORIA

 

  • Henable Ztl: (gratis, iOS) utile per comunicare il tuo transito in Zone a Traffico Limitato (ZTL) ai vari comuni d’Italia, in tempo reale ed in completa mobilità.In seguito ad una registrazione iniziale basterà inserire data, ora ed eventualmente targa, scegliere la tua destinazione e inviare la richiesta.

 

  •  APP Decoro Urbano (gratis, iOS e Android) attraverso un’app segnala al proprio comune i luoghi di degrado all’interno della città.

Decoro Urbano permette, previa registrazione, di segnalare tutte quelle situazioni che rendono meno vivibile il territorio che ci circonda. Segnaletica errata, affissioni abusive, dissesti stradali, incuria o atti di vandalismo possono essere segnalati attraverso il proprio PC o smartphone.

Il servizio è gratuito e l’ applicazione è compatibile sia per Android che per IOS. Tutte le segnalazioni possono essere viste sulla mappa e condivise sul network. I Comuni possono inoltre diventare parte attiva, avendo la possibilità di modificare le segnalazioni quando i problemi vengono risolti.

 

  •  APP WheelMate (gratis, iOS e Android)  Sviluppato da Coloplast

WheelMate è una nuova applicazione per smartphone, un modo semplice e veloce per trovare toilette accessibili. Permette agli utenti di ampliare la propria zona di conforto individuando toilette per disabili già esistenti o aggiungendone di nuove con la mappa digitale dell’app. Non appena viene aggiunta una toilette, gli altri utenti possono trovarla facilmente con il tracciamento GPS.

Nello specifico, è possibile:

  • trovare e aggiungere toilette e parcheggi nell’app o sul sito Web;
  • votare e commentare le strutture trovate da altri;
  • pianificare in anticipo i viaggi creando una lista stampabile delle località da visitare.

 

  •  L’app Ariadne GPS  (iOS, €5,49, iPhone e iPad) serve per conoscere la propria posizione e monitorarla mentre ci si sposta a piedi o su un bus, potendo decidere di essere informati su quello che cambia durante il percorso. Con la funzione di memorizzazione di punti preferiti, si può essere avvisati quando ci si avvicina ad uno di essi, con un suono, vibrazione od un messaggio vocale. Consente inoltre ad un non vedente di esplorare la mappa col supporto di VoiceOver, per conoscere la conformazione di una certa zona, toccando la cartina con un dito e farsi così una mappa mentale della zona.

Queste le principali funzioni dell’app:

  • Dirti dove ti trovi;
  • Permetterti di esplorare quello che hai intorno;
  • Permetterti di esplorare una zona specifica;
  • Controllare periodicamente la tua posizione e dirti dove ti trovi (informandoti solo su ciò che è cambiato);
  • Permetterti di aggiungere e visualizzare i tuoi punti preferiti;
  • Avvisarti quando sei vicino ad un POI.

 

  •  Taxi Sordi (iOS  e Android, gratis, scaricabile da iTunes per iPad, iPhone, iPod touch) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

 

DISABILITA’ INTELLETTIVA

 

  • Mindjet Maps: (iOS , gratis ). Compatibile con iPad. Organizza idee, note e liste di cose da fare attraverspo delle mappe visuali intuitive. Queste consentono di organizzare rapidamente i concetti.

 

  • Immaginario (iOS, iPhone, iPad e iPod touch, gratis), creata per dare a genitori, insegnanti e operatori uno strumento efficace per la comunicazione visiva verso il bambino o adulto con autismo o con disabilità intellettive focalizzandosi sul punto di vista di chi comunica con la persona. Attraverso quattro sezioni (immagini, frasi, agenda, parole mie) il paziente può ricercare e costruire frasi in modo veloce.

 

  •  IoParlo (iOS, iPhone e iPad, gratis) permette di comunicare in due modi diversi, ad esempio scrivendo una frase e dando poi il comando di lettura con la voce digitale, oppure componendo delle frasi scegliendo direttamente dai disegni proposti che verranno lette vocalmente dal sintetizzatore vocale.

 

 

LIBRI E GIOCHI ACCESSIBILI

 

 

 

Libri Italiani Accessibili LIA: in questo sito si trovano libri accessibili di genere narrativa, saggistica, manualistica e per ragazzi. Il sito offre la possibilità di provare gratuitamente un audiolibro prima di acquistarlo. Si può scegliere dal database tra disabilità visiva totale o parziale e facendo click su “Applica”  in fondo alla pagina si accedere alle schede contenenti i dettagli circa le caratteristiche di accessibilità e verificare la compatibilità del file ebook con il proprio dispositivo e per sapere se la app di lettura è adatta ad un ipovedente o un non vedente.

Libri e Audiolibri in Italiano  (iPhone e iPad) questa app contiene un catalogo di libri suddivisi per categoria, scaricabili e conservabili nella “biblioteca – I miei libri”.

 

 

  •  Campo Minato Accessibile (iPhone, iPad, 0,89€)  in questo gioco bisogno ripulire l’area tappando sui vari punti cercando di non beccare le bombe… il problema è che sono ben nascoste, e bisognerà mettere in atto un’attenta strategia… Buona fortuna!
  •  Papa Sangre (iOS, iPhone e iPad, €4,49) è un gioco “solo audio” il cui scopo è… sopravvivere affidandosi ai suoni! La voce guida è inglese però.
  •  Tap the mole (€0.99, iPhone e iPad) disponibile in italiano, completamente accessibile con Voice Over. L’obiettivo è schiacciare la talpa, si può scegliere se giocare a tempo o a livelli, è un gioco che richiede buoni riflessi!
  •  Con Blindfold Ping Pong  (gratis, iOS, iPhone, iPad, iPodTouch) bisogna muovere il dispositivo come se fosse una racchetta da tennis da tavolo, proprio come se si stesse giocando veramente. Per totalizzare più punti è fondamentale seguire il ritmo.
  •  Associa Parole (€1,79 per iOS, progettata per smartphone e tablet) è un gioco in cui bisogna associare una parola a quella successiva per associazioni di idee, modi di dire, sinonimi… ad esempio “mucca” con “latte”.
  •  Hai orecchio per la musica?   (gratis, iOS, iPhone, iPad, iPod touch). Lo scopo è indovinare le note di un pianoforte, un gioco divertente e ben fatto.

 

APP ANDROID PER DISABILI

In questa sezione trovate tutte e app riservate ai dispositivi Android descritte nello SPECIALE APP DISABILI

 

APP PER NON VEDENTI

  • Eyes-Free Shellfornisce un accesso ‘one-touch’ ad applicazioni Android;
  • Eyes-Free Project è una pagina che raccoglie una serie di app pensate a chi ha seri problemi di vista. Si può scegliere tra 13 app gratuite (anche tutte, volendo);
  • IDEAL Item Identifier(Google Play, gratis) è una applicazione di lettura di codici a barre che permette agli utenti di leggere codici UPC e QR;
  • Rock Lock music player(gratis, Android) lettore musicale accessibile;
  • BIG Launcher(€8,00, Google Play) una applicazione che presenta colori più contrastati delle icone e testo ingrandito;
  • Disponibilità di strumenti di feedback Android non visuali integrati all’interno delle applicazioni e del sistema operativo e che possono essere configurati nella sezione impostazioni del proprio dispositivo: TalkBackKickBack, e Sound Back;
  • Vlingo Virtual Assistant(gratis, Android): una sorta di assistente virtuale con funzionalità estese che permettono l’uso di comandi vocali per inviare le email, telefonare, fare ricerche sul web, chiedere indicazioni su mappe e spostamenti, attivare le applicazioni e molto altro;
  • Eye Glasses Camera(gratis, Android): Una applicazione che offre un ingrandimento 2X, 4X, 6X e 8X attraverso la fotocamera con autofocus. E’ sufficiente tenere la fotocamera ad una distanza di dieci centimetri dall’oggetto che si vuole esaminare per ingrandire testo e immagini;
  • Darwin Reader Trial(gratis, Android): una applicazione per la lettura di libri disponibile su Android e specificatamente disegnata per persone con difetti alla vista. Supporta il formato DAISY;
  • Intersection Explorer(gratis, Android) Funziona come guida per le persone non vedenti. In pratica consente di esplorare in anteprima i luoghi sul display touch del telefono, prima di affrontarlo nella realtà. Sullo schermo apparirà una mappa della zona in cui ci si trova: spostando il dito sullo schermo si riceveranno poi informazioni sul tragitto da seguire per raggiungere la destinazione stabilita;
  • Walky Talky(gratis, Android), applicazione sincronizzata con Google Maps: pronunciando il nome e l’indirizzo della destinazione si attiva una guida vocale che segnalerà, oltre al percorso, nomi e indirizzi dei luoghi adiacenti e la presenza di incroci;
  • WinGuido(Android, € 0,99), app specializzata per la lettura di quotidiani;
  • MovieReading(iOs, Android, Samsung Apps, gratis) questa app fornisce l’audio commento dei film al cinema. Si può finalmente andare al cinema e godere appieno del film in completa autonomia.

 

 

APP PER AUDIOLESI

  • Pedius(Android, gratuito) è una app che permette agli audiolesi di telefonare verso numeri fissi e cellulari. Basta scrivere un messaggio, inserire il numero di telefono, e quando la telefonata è avviata una voce leggerà il messaggio al destinatario dall’altra parte della cornetta, mentre ciò che dice l’interlocutore viene simultaneamente tradotto in testo sul dispositivo. In pratica l’utente scrive in una normale chat, e una voce artificiale trasforma il testo in voce tramite una tecnologia di sintesi vocale e di riconoscimento. Al momento è possibile scaricare Pedius gratuitamente dal sito, mentre pagando un canone mensile sarà possibile chiamare qualsiasi persona e non solo i numeri d’emergenza;
  • Parlami(gratuito per Android, €0,89 per iOS) trasforma in testo ciò che dice l’interlocutore: il dispositivo registra attraverso il microfono e lo converte in un messaggio leggibile;
  • MovieReading (gratuito su iOs, Android, Samsung Apps) questa app rende visibili sul proprio smartphone o tablet i sottotitoli dei film al cinema già dentro la sala, quindi si può seguire il film parola per parola. Costo medio per ogni pacchetto di sottotitoli (1,79 €). Oltre ai sottotitoli si può avere anche un audio commento. Per saperne di più clicca qui;
  • Spread the Signscaricabile gratuitamente per iOS e Android tramite codice QR, è un dizionario di lingua dei segni in italiano inglese, francese… oltre a imparare la LIS è utile anche per quando si viaggia;
  • Taxi Sordi(Android, gratis) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

APP PER MUTI

  • La mia voce: (gratis, android) è il primo programma di comunicazione assistita per chi ha patologie della voce, si trova senza voce o con difficoltà a parlare.
  • APP Virginia(Android, Tablet e Smartphone, €3.50) Un comunicatore utile anche a chi sono state asportate le corde vocali e per ricoverati ospedalieri che non conoscono la lingua italiana, presente anche la modalità semplificata per disabilità gravi. Dopo aver selezionato l’immagine corrispondente a un’azione, stato d’animo, o necessità, il dispositivo le leggerà a voce;
  • IoParlo(iOS, iPhone e iPad, gratis) permette di comunicare in due modi diversi, ad esempio scrivendo una frase e dando poi il comando di lettura con la voce digitale, oppure componendo delle frasi scegliendo direttamente dai disegni proposti che verranno lette vocalmente dal sintetizzatore vocale;
  • Taxi Sordi(Android, gratis) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.

 

 

APP MOBILITA’

  • EasyWay: (gratis, android) aiuta chi ha disabilità motorie a conoscere l’accessibilità ai luoghi (parcheggi, Ztl o bagni), oltre a recensire locali disability friendly.
  • Henable Ztl: (gratis, android) utile per comunicare il tuo transito in Zone a Traffico Limitato (ZTL) ai vari comuni d’Italia, in tempo reale ed in completa mobilità.
  •  APP Decoro Urbano(gratis, Android) attraverso un’app segnala al proprio comune i luoghi di degrado all’interno della città.

Decoro Urbano permette, previa registrazione, di segnalare tutte quelle situazioni che rendono meno vivibile il territorio che ci circonda. Segnaletica errata, affissioni abusive, dissesti stradali, incuria o atti di vandalismo possono essere segnalati attraverso il proprio PC o smartphone.

Tutte le segnalazioni possono essere viste sulla mappa e condivise sul network. I Comuni possono inoltre diventare parte attiva, avendo la possibilità di modificare le segnalazioni quando i problemi vengono risolti.

  •  Taxi Sordi(Android, gratis) app sviluppata dall’ENS con l’Unione Taxi Italiani, serve per chiamare o prenotare un taxi anche se non si è in grado di parlare al telefono, e dopo l’invio della richiesta si riceve una notifica con la sigla del taxi prenotato e l’ora stimata di arrivo.
  •  Walky Talky(gratis, Google Play) è un’applicazione sincronizzata con Google Maps: pronunciando il nome e l’indirizzo della destinazione si attiva una guida vocale che segnalerà, oltre al percorso, nomi e indirizzi dei luoghi adiacenti e la presenza di incroci.
  •  Intersection Explorer(gratis, Android) Funzione come guida per le persone non vedenti. In pratica consente di esplorare in anteprima i luoghi sul display touch del telefono, prima di affrontarlo nella realtà. Sullo schermo apparirà una mappa della zona in cui ci si trova: spostando il dito sullo schermo si riceveranno poi informazioni sul tragitto da seguire per raggiungere la destinazione stabilita;
  •  APP WheelMate(gratis, Android, Sviluppato da Coloplast).

WheelMate è una nuova applicazione per smartphone, un modo semplice e veloce per trovare toilette accessibili. Permette agli utenti di ampliare la propria zona di conforto individuando toilette per disabili già esistenti o aggiungendone di nuove con la mappa digitale dell’app. Non appena viene aggiunta una toilette, gli altri utenti possono trovarla facilmente con il tracciamento GPS.

Nello specifico, è possibile:

  • trovare e aggiungere toilette e parcheggi nell’app o sul sito Web;
  • votare e commentare le strutture trovate da altri;
  • pianificare in anticipo i viaggi creando una lista stampabile delle località da visitare.
  •  On The Bus(gratis, Android) informa sui mezzi di trasporto con accesso per disabili in diverse città del mondo, tra cui Roma, Barcelona, New York, Roma, Helsinki, Tokyo, Saragozza e sono previste altre città. Android dotati di GPS.

 

APP DISABILITA’ INTELLETTIVA

  • Mindjet Maps (Android, gratis ). Compatibile con iPad. Organizza idee, note e liste di cose da fare attraverspo delle mappe visuali intuitive. Queste consentono di organizzare rapidamente i concetti.
  • Go Read (android, gratis), libreria in aiuto dei dislessici, lettore di eBook. Permette di leggere, scaricare e ascoltare libri mediante una voce (funzione  text-to-speech).
  • Cool Reader (Android, gratis), attraverso la funzione text-to-speech un lettore permette di poter ascoltare e leggere libri direttamente dallo smartphone o tablet. Tra le molte funzionalità disponibili troviamo la possibilità di gestire i fonts, lo zoom, salvare un indice di testo letto o salvare pagine. Prevede la gestione di 2 profili: uno per la lettura di giorno e uno per la notte sui quali possiamo personalizzare i set di colori, lo sfondo e la retroilluminazione.
  • Tools for Autism(Android, gratis), prevede due tipi di utilizzo: per l’utente “Storie Sociali”, e per i genitori (o chi altro si prende cura del paziente) con “Task Analysis”. Questa app attraverso un massiccio uso di immagini, permette di guidare il paziente a tenere il comportamento più consono da tenere a seconda dei diversi contesti e situazioni sociali in cui si trova;
  • Virginia Aiuta Disabili (€3,50 Android) funge da comunicatore. Utilizzarla è molto semplice: dopo aver selezionato l’immagine corrispondente a un’azione, stato d’animo, o necessità, il dispositivo le leggerà a voce. Presente anche la modalità semplificata per i disabili gravi.

 

 

LIBRI E GIOCHI ACCESSIBILI

  • Libri Italiani Accessibili LIA: in questo sito si trovano libri accessibili di genere narrativa, saggistica, manualistica e per ragazzi. Il sito offre la possibilità di provare gratuitamente un audiolibro prima di acquistarlo. Si può scegliere dal database tra disabilità visiva totale o parziale e facendo click su “Applica”  in fondo alla pagina per accedere alle schedecontenenti i dettagli circa le caratteristiche di accessibilità e verificare la compatibilità del file ebook con il proprio dispositivo e per sapere se la app di lettura è adatta ad un ipovedente o un non vedente.
  • Darwin Reader Trial: una applicazione per la lettura di libri disponibile su Android e specificatamente disegnata per persone con difetti alla vista. Supporta il formato DAISY.

 

GIOCHI ACCESSIBILI

  • Associa Parole(gratis per Android, progettata per smartphone e tablet) è un gioco in cui bisogna una parola a quella successiva per associazioni di idee, modi di dire, sinonimi… ad esempio “mucca” con “latte”.
  • Quiz Duello(gratis, Android) è tra i giochi accessibili più scaricati, ed è l’ideale se vi piacciono i quiz: qui ne avete oltre 25.000!
  • Tap The Frog(gratis, Android) è un gioco arcade molto divertente, lo scopo è “spaccare tutto” attraverso 24 mini giochi.
19 Febbraio 2015 News
About Admin

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.