Blog

Autisti Atv con carrozzine e maschere per capire le difficoltà di anziani e disabili

Un momento della giornata

Un momento della giornata

Una pedana più inclinata del solito che si trasforma in una pericolosa “scalata” se sei costretto su una carrozzella; un bus in fermata che si arresta qualche metro più avanti e ti fa perdere l’orientamento se sei una persona non vedente; una frenata brusca che può scaraventarti a terra se sei un anziano malfermo sulle gambe.

Sono situazioni con le quali le persone fragili o disabili che usano i mezzi pubblici si confrontano quotidianamente, ma che possono essere sottovalutate da chi non vive sulla propria pelle queste difficoltà. E sulla propria pelle le hanno invece vissute, almeno per un giorno, gli autisti dei bus Atv che hanno partecipato al corso organizzato nei giorni scorsi dall’Azienda in collaborazione con la cooperativa “Yeah”, specializzata nella fornitura di servizi per l’accessibilità e l’inclusione di persone con disabilità.

 

Oltre alla teoria, gli autisti che si sono calati nei panni di utenti con disabilità: hanno dunque sperimentato le difficoltà nel salire sull’autobus con la carrozzella tramite l’apposita rampa per i disabili motori, mentre – con gli occhi coperti da apposite mascherine – hanno toccato con mano le piccole grandi insidie che affrontano le persone cieche nello spostarsi a bordo del mezzo in movimento, nel prenotare una fermata, nell’orientarsi per capire a quale fermata scendere.

Il presidente di Atv Massimo Bettarello: « A questo primo corso hanno partecipato un gruppo di venti conducenti, ma una simile esperienza di formazione verrà gradualmente estesa anche al resto del personale, controllori e operatori di front office»

24 luglio 2018 News
About Admin